Un fablab digitale a Treviglio

Così come gli spazi di coworking anche i FabLab (dall’inglese Fabrication Laboratory) hanno bisogno di aggregare professionisti ed interessi.

Ma cosa è un FabLab e perchè dovrebbe esserci anche a Treviglio, nella bassa bergamasca?
Il concetto nasce da una idea di un professore del MIT (un certo Neil Gershenfeld) con l’idea di far collaborare, anche a distanza, progetti digitali. In sostanza si tratta di uno spazio tecnologico in cui è possibile, attraverso dispositivi digitali e non, realizzare prodotti innovativi sopratutto non accessibili alle produzioni di larga scala.

Spesso quindi nei FabLab si possono trovare:

  • Stampanti 3D (elementi fondamentali nel processo di costruzione digitale)
  • Postazioni per l’assemblamento di schede Arduino e Raspberry
  • Macchine da taglio e laser cutter
  • Frese a controllo numerico
  • Postazioni di saldatura elettronica

Ma il FabLab, come il coworking, non è solo “lavoro” in senso stretto ma è molto di più.
Il FabLab deve essere prima di tutto la parte di una rete più complessa di makers (coloro che costruiscono attraverso questi strumenti) ma anche una community che forma, informa e lavora su processi di progettazione e realizzazione digitale.

Andando oltre il digitale, nella nostra ricerca di collaborazioni per il nostro Coworking Treviglio, abbiamo conosciuto FabLab che si occupavano di rilegatoria, cucito (per ragazze geek con la passione del cosplayer), arredamento e design.

Il FabLab quindi non è e non deve essere solo digitale, l’unico obiettivo è quello di costruire, partendo dalle idee, in modo collaborativo. Esattamente come il coworking. Ecco perchè uno non deve escludere l’altro, ecco perchè è fondamentale parlarne, anche a Treviglio.

Coworking Treviglio

Uno spazio arredato con scrivanie, uffici e tavoli condivisi per permettere la completa gestione quotidiana della tua attività.

More Posts

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti